I LOVE PARIS

Lo so, la meta è un pò scontata, tutti conoscono Parigi e si trovano articoli su questa splendida città ovunque, però vorrei lo stesso provare a trasmettervi cosa ho provato io quando ci sono stata qualche anno fa con mio marito ed abbiamo cercato di viverla in un modo un pò particolare, e cioè girandola TUTTA a piedi, niente metro, niente taxi, solo meravigliose camminate!

Per prima cosa devo dire che Parigi incanta appena la vedi. Riesci a respirare la storia, l’arte, l’architettura, la moda, il romanticismo, tutto in un unico istante. Il periodo era quello dell’8 dicembre, faceva un freddo incredibile ma per fortuna il maltempo non ha infierito più di tanto, abbiamo soggiornato in un bellissimo albergo in Boulevard Haussmann perchè era in posizione strategica per arrivare ovunque e ci siamo dedicati alla scoperta.

Il primo giorno siamo andati a vedere l’Opèra,  il teatro più famoso di Parigi, davvero suggestivo, poi ci siamo addentrati in un labirinto di vie e viuzze con edifici incredibili e negozi di dolci e specialità francesi da perdere la testa, e passando per Pigalle, il quartiere dove si trova il famoso Moulin Rouge ci siamo arrampicati fino a Montmartre, destinazione Sacre Coeur.

L’Opèra
Le Sacre Coeur

 

 

 

 

 

 
La Basilica del Sacre Coeur è uno dei monumenti più famosi di Parigi, situata su una collina molto elevata e costruita in stile romantico-bizantino con una pietra particolare, bianchissima e destinata a rimanerlo nel tempo, che rende la basilica quasi eterea.
Dopo aver ammirato lo splendido panorama ai suoi piedi, abbiamo girellato per il Quartiere degli Artisti, unico nel suo genere, e per Montmartre, con piccola sosta in un caratteristico cafè.

Quartier des Artistes
Montmartre

 

 

 

 

 

 
Al ritorno, sempre attraverso vie e viuzze piene di luci natalizie, ci siamo diretti verso Rue Lafayette, e dopo un giretto veloce nel mondo scintillante di Galerie Lafayette, il più grande magazzino del mondo occidentale, con oltre 80 000 visitatori al giorno e 70 000 m² di spazio commerciale, rimandando una visita più accurata ed un pò di sano shopping ad un altro giorno abbiamo finalmente cenato al Le Bouillon Chartier, un ristorante incredibile ricavato da una vecchia stazione del 900.

I dolci francesi
Galerie Lafayette

 

 

 

 

 

 
La giornata successiva, purtroppo un pò piovosa, siamo andati in Place della Concorde, dove abbiamo visitato i giardini delle Tuileries, bellissimi anche se un pò brulli dato il periodo, ammirato l’Obelisco e fatto un giro sulla ruota panoramica, e poi abbiamo attraversato gli Champs Elysèes, uno spettacolo meraviglioso per i negozi di tutte le marche più famose (Louis Vuitton ha UN INTERO PALAZZO!) e per le bancarelle di Natale, un caleidoscopio di colori, luci e profumi, dove trovate senz’altro idee deliziose per i vostri regali.

L’Obelisco e la ruota panoramica
Bancarella di Natale

 

 

 

 

 

 
Mentre finalmente spuntava un pò di sole, siamo passati sotto il maestoso Arc de Triomphe, la cui costruzione fu voluta da Napoleone Bonaparte nel 1806, dopo la vittoria nella battaglia di Austerlitz, come esaltazione delle sue vittorie militari, poi abbiamo raggiunto il Trocadero, con i suoi musei ed i famosi giardini, con vista privilegiata sul Campo di Marte e sulla Tour Eiffel, che vi giuro, lascia senza fiato, e purtroppo non abbiamo potuto salire sulla cima perchè avremmo passato il resto della vacanza in coda!

L’Arc de Triomphe
Le Champ de Mars e la Tour Eiffel

 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo una lunga e romantica passeggiata lungo la Senna, ormai a pezzi ma decisi a completare il programma, siamo arrivati a Notre Dame de Paris, situata sull’Ile de la Citè in mezzo alla Senna, che merita una sosta più prolungata di quella che abbiamo fatto noi perchè oltre ad essere una delle costruzioni gotiche più famose al mondo è importante visitarla bene ed ascoltare la sua storia davvero affascinante.
Abbiamo cenato in un ristorantino tipico in Rue St. Severin dove finalmente ho assaggiato il famosissimo Coq au Vin e poi ci siamo arresi alla stanchezza ed abbiamo preso l’unico taxi della vacanza per tornare all’hotel, anche perchè pioveva a dirotto.

Notre Dame de Paris

Il giorno successivo lo abbiamo dedicato al Louvre, ed una giornata non basta. A parte la costruzione in sè, con la famosa piramide simbolo del film “Il Codice da Vinci” e considerata dai parigini “una cicatrice sul volto della città” ma comunque suggestiva, abbiamo ammirato opere magnifiche dei maggiori pittori e scultori mai esistiti ed ho passato mezz’ora in contemplazione della Gioconda, dipinto dalle dimensioni davvero piccolissime ma che emana un magnetismo quasi innaturale.

La Piramide vista da sotto
La Gioconda, un simbolo

 

 

 

 

 

 
L’ultimo giorno abbiamo visitato il Museo d’Orsay, che custodisce le opere prodotte tra il 1848 e il 1914 da diverse correnti artistiche, tra cui l’impressionismo, infatti vi si possono ammirare le opere di grandi pittori come Monet, Cezanne, Renoir o Degas. Poi abbiamo fatto un meraviglioso giro sulla Senna con il caratteristico Bateau-Mouche, non perdetevelo, vedrete una Parigi davvero straordinaria.

Le ballerine di Degas
Lungo la Senna – Pont Alexandre III

 

 

 

 

 

 
Alla sera abbiamo rifatto un giro negli Champs Elysèes per ammirare la ruota panoramica di notte e vedere le bancarelle di Natale illuminate e come potete vedere ne è valsa la pena, cosi come ci ha fermato il cuore vedere laTour Eiffel sfavillante di milioni di luci. Mai camminato tanto ma è stato tutto meraviglioso e indimenticabile.

La routa panoramica di notte
Luci di Natale agli Champs Elysèes

 

 

 

 

 

 
Prima di partire abbiamo fatto anche shopping alla Galèrie Lafayette, dimenticavo!!! Le vetrine sono imperdibili, ma la mia macchina fotografica non ha fatto un buon lavoro.
Ecco, spero di esservi stata utile e soprattutto di non avervi annoiato, vi garantisco che il tour a piedi in una città come Parigi è quanto di meglio, perchè potrete vedere angoli di paradiso che nei soliti tour o con i mezzi vi perdereste di sicuro. Non abbiamo certo potuto visitare tutto ma spero davvero che potrete fare questa esperienza con lo stesso entusiasmo che ci abbiamo messo noi, è più faticoso ma davvero gratificante. E se volete raccontatemi come è andata a voi se ci siete stati, così potremo condividere le diverse emozioni!! Vi aspetto!
Spring Sales 750x350

5 thoughts on “I LOVE PARIS

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: