Oggi voglio parlarvi di come vincere la pigrizia, una brutta attitudine che spesso si identifica fra i vari sintomi dello stress da rientro dalle ferie, ma che in alcune di noi è invece radicata e riconducibile ad un aspetto del nostro carattere.

Pigra Sono Pigra Pigrizia Non Ho Voglia Di Alzarmi GIF - Lazy Im Lazy  Laziness - Discover & Share GIFs

A quante di voi è capitato di tornare dalle vacanze con tanti buoni propositi come fare sport per smaltire quei due chiletti di troppo, seguire una dieta più sana o semplicemente cambiare qualcosa nella vita che sentite che non vi soddisfa più? Eppure c’è quella vocina nella vostra testa che continua a ricordarvi quanto sia comodo e accogliente il divano e quanto siano sicure le buone vecchie abitudini.

Semplice: anche voi siete vittime della pigrizia. E quando prende il controllo è lei a decidere come farvi vivere la vita e come vi dovete sentire. Spesso dietro la difficoltà a reagire alla pigrizia si nasconde la paura di un cambiamento e di abbandonare la propria comfort zone. Ma questo vi impedisce di migliorarvi, e anziché fare passi avanti restate sempre allo stesso punto.

Come fare? Con l’aiuto degli esperti di Foodspring imparerete con 12 semplici consigli a vincere l’apatia e a zittire finalmente quella fastidiosa vocina controproducente. Cominciamo!

 

COME VINCERE LA PIGRIZIA

I 12 consigli per sconfiggerla definitivamente

  1. METTETE A FUOCO LE VOSTRE MOTIVAZIONI

    Perché andare in palestra quando  si può poltrire sul divano? Perché cucinare un piatto sano quando si può ordinare una pizza? Provate a chiederti davvero perché volete cambiare le cose e sconfiggere la pigrizia, forse per sentirvi meglio, avere un aspetto diverso o fare qualcosa per la vostra salute. O forse tutto insieme.  

    In ogni caso prendete carta e penna e annotate perché continuate a prefissarvi obiettivi che non riuscite mai a raggiungere. E ogni volta che la debolezza sta per prendere il sopravvento ripensate alle vostre motivazioni. Un consiglio: scrivete le motivazioni in modo ben chiaro e appendetele dove la pigrizia riesce a trarvi più facilmente in inganno, come sulla TV o accanto al frigorifero.

    come vincere la pigrizia
  2. DEFINITE IL VOSTRO OBIETTIVO

    Prendete le vostre motivazioni e concentratele su un obiettivo preciso. Quando dite che volete sentirvi meglio cosa intendete? Volete dimagrire, essere più toniche e scolpite o solo prendervi maggiormente cura della salute? Per riuscire a raggiungere l’obiettivo questo dovrà essere smart. Vi faccio degli esempi:

    Specifico: definite quello che cercate di ottenere con una frase, come “voglio perdere peso”.
    Misurabile: il traguardo deve avere una misura precisa, e cioè “voglio perdere 5 kg”.
    Adeguato: puntate ad un obiettivo in linea con le vostre possibilità, ad esempio “voglio perdere 5 kg in un mese”.
    Realistico: mirate sempre a qualcosa di raggiungibile, quindi dire  “voglio perdere 5 kg in una settimana” non è nè fattibile nè soprattutto sano.
    A tempo: definite il termine entro il quale volete arrivare al traguardo, come “voglio perdere 5 kg entro il 31.10.2021”.

    Una dritta in più: lasciate che sia la vostra ambizione a combattere la pigrizia e che il buon senso equilibri le cose. L’apatia cercherà di convincervi a non strafare, ma l’ambizione vi spingerà a puntare a un obiettivo troppo pretenzioso: a quel punto il buon senso vi farà capire a cosa potete mirare davvero. Funzionerà!

     

    Advertisement

     

  3. PREGUSTATE IL SUCCESSO

    Come vi sentirete quando avrete raggiunto il traguardo? Provate a immaginare esattamente cosa cambierà. Avrete più energie? Vi sentirete meglio con voi stesse e con il vostro corpo? Vi vedrete più belle e che effetto avrà questo su di voi?  Cercate di pregustare la sensazione che proverete quando avrete davvero sconfitto la pigrizia. Ogni volta in cui il divano vi tenta provate a richiamare alla mente quel senso di soddisfazione e usatelo come fonte di motivazione.

  4. STABILITE IL VOSTRO PERCORSO

    Definite chiaramente come volete arrivare all’obiettivo: lungo il cammino non vi troverete faccia a faccia con le vostre debolezze una sola volta, ma in più e più occasioni. La sfida è motivarvi al punto che i passi da compiere per arrivare al traguardo diventino quasi automatici

    Se volete raggiungere un obiettivo fisico allora ci vuole un programma di allenamento! Fate il body check gratuito su Foodspring e date un’occhiata ai vari programmi proposti cliccando sul link qui sotto.

     

    come vincere la pigrizia

     

  5. PIANIFICATE I VOSTRI SUCCESSI

    Avere un piano è un’ottima cosa, ma bisogna rispettarlo. Magari provate a programmare le sessioni di training che vi siete prefissate e fate una spunta man mano che vi allenate. Così quando quell’antipatica vocina vi dirà: “Ma chi te lo fa fare?” potrete risponderle: “Questa settimana ho già portato a termine 2 sessioni su 3, niente può impedirmi di finire!”

    Sembra sciocco ma fidatevi, aiuta. Potete tenere traccia dei vostri allenamenti con carta e penna o sul vostro cellulare oppure farvi aiutare dal weekly planner gratuito di Foodspring.

  6. LA VOSTRA PRIORITA’ SIETE VOI STESSE

    È giorno di allenamento e un’amica vi chiede di uscire per un aperitivo o per un giro di shopping? VOI avete la precedenza. Non utilizzate gli altri come scusa per assecondare la vostra scarsa voglia, o la pigrizia riprenderà il sopravvento. Magari potete chiedere alla vostra amica di allenarsi con voi e poi di bere qualcosa insieme, come i fantastici Recovery Aminos di Foodspring, un frullato proteico o un Infuso Evening Relax.

    come vincere la pigrizia

    TISANA RILASSANTE – FOODSPRING

  7. GIOCATE D’ANTICIPO SUI PROBLEMI E RISOLVETELI

    Provate a pensare a quali aspetti della vostra giornata vi portano ad assecondare la pigrizia. Tutte le sere c’è qualcosa di interessante in TV? Allora allenatevi al mattino. Pensate di non farcela? Vi sbagliate, in un paio di settimane il vostro corpo si abituerà ad allenarsi appena sveglio. Riconoscete sempre i vostri pretesti e trovate le giuste alternative. 

  8. RESTATE IN ALLERTA

    Molti attacchi di apatia si possono prevenire: ad esempio se vi allenate al mattino preparate i vestiti già la sera prima e infilateli non appena vi alzate. Assicuratevi di avere sempre un pasto sano nel frigo, o magari uno Shape Shake 2.0 con il quale potete sostituire fino a due pasti al giorno, se il vostro obiettivo è perdere peso. Con questi trucchetti non correrete il rischio di mangiare cibo spazzatura o di finire in un fast food. E anche se siete in giro Foodspring ha per ogni obiettivo lo snack giusto da portare con voi. Provare per credere! Cliccate sul link qui sotto!

     

    come vincere la pigrizia

     

  9. TROVATE DEGLI ALLEATI

    L’unione fa la forza, anche in questo caso. Non importa quale sia il vostro obiettivo: se vi impegnate insieme a qualcun altro la vostra  pigrizia dovrà affrontare un nemico in più. In fondo, a chi è che piace dire agli amici: “Non ne avevo voglia” per poi lamentarsi di come stanno le cose? Gli amici vi smaschereranno subito.

  10.  IMPARATE DAI VOSTRI ERRORI

    Siamo oneste, ci saranno giornate in cui la pigrizia avrà la meglio. L’importante è che questo non generi frustrazione: accettate semplicemente che possa accadere. Quando capita cercate di capire perché e imparate la lezione. Non siate troppo dure con voi stesse ma ripensate a quanto avete già portato a termine e a quanto ancora potete fare. Soprattutto ricominciare ad allenarsi dopo una lunga pausa può essere particolarmente difficile, ma non demordete e abbiate pazienza, i risultati arriveranno.

     

    Advertisement

     

  11. E ADESSO RELAX!

    Abbiamo detto che bisogna essere realiste. Nessuno vi chiede di imporvi una specie di tortura. Non è facile combattere la svogliatezza e ci vuole impegno, certo. Ma la forza di volontà è proprio come un muscolo, e dopo un allenamento intenso c’è bisogno di una pausa

    Concedetevi uno o due giorni alla settimana per abbassare la guardia e fare semplicemente quel che vi va. Le buone abitudini ci fanno stare bene, per questo dopo un po’ diventeranno automatiche. Avete mai sentito parlare del cheat day? Scoprite con Foodspring i vantaggi di fare uno “strappo alla regola” per un giorno.

     

    come vincere la pigrizia

    CHEAT DAY: UN GIORNO PER FARE QUELLO CHE VOLETE!

     

  12. ASCOLTATEVI

    Ascoltate il vostro corpo, la vostra mente e il vostro spirito. Imparate a capire cosa giova a ciascuno di loro e cercate di far convergere questi aspetti in armonia. Se capite di aver sbagliato motivazione o obiettivo e che il programma scelto non fa al caso vostro, anzi magari porta stress aggiuntivo, allora dovete avere anche il coraggio di cambiare. Guardate in faccia la vostra pigrizia: a volte non si tratta di essere svogliate ma di essere un po’ più comprensive con sé stesse. Imparate a distinguere le due cose.

MA CHE COS’E’ ESATTAMENTE LA PIGRIZIA?

La pigrizia non è altro che una mancanza di forza di volontà. Ma tutto questo ha un lato positivo: come abbiamo detto prima la forza di volontà si può allenare, proprio come un muscoloOgni piccola vittoria vi renderà sempre più forti, mettendo a tacere la vostra svogliatezza. Riuscirete a motivarvi sempre più ad andare avanti man mano che progredite.

UNA CURIOSITA’: la pigrizia è scritta anche nei geni. Secondo alcuni studi la predisposizione a cedere alla pigrizia e a rimandare i propri obiettivi dipenderebbe anche dal nostro DNA. Questo però non significa che non si possa contrastare!

Come vincere la pigrizia: riassumiamo!

  • La forza di volontà si può allenare. 
  • Ogni volta che vincerete le vostre debolezze sarete sempre un po’ più forti, mentre loro avranno sempre meno voce in capitolo
  • Tenete a mente i vantaggi che trarrete se riuscirete a mettere la pigrizia a tappeto.
  • Non lasciatevi abbattere dai piccoli insuccessi e non demordete. 
  • Imparate ad ascoltarvi e a capire cosa vi fa stare davvero bene. E agite di conseguenza.

 

Fonte: Foodspring Magazine

 

 

COME VINCERE LA PIGRIZIA E RIPRENDERCI LA NOSTRA VITA ultima modifica: 2021-09-07T10:10:48+00:00 da allisglam

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto